Category

Cereali

Cereali, Io mangio da sola, Primi Piatti, RICETTE

FARRO CON PESTO, ASPARAGI E POMODORINI GIALLI

Anche oggi vi propongo una ricetta facilissima, perfetta per la pausa pranzo in ufficio o per una cena veloce ma salutare che va ad aggiungersi alla sezione del blog dedicata alle ricette per una persona che mi preparo quando mi capita di essere a casa da sola o, come vi dicevo sopra, da portare in ufficio.

Il piatto nasce un po’ per caso, con quello che avevo in frigo avanzato da precedenti preparazioni. Pesto ligure e qualche asparago si abbinano al farro e ai pomodorini gialli che, appena visti al supermercato, non ho potuto fare a meno di comprare.
Una ricetta che si prepara in circa mezz’ora e che potrete gustare calda o anche a temperatura ambiente, perfetta insomma per le calde giornate che presto (spero) arriveranno.

Continue reading…

Cereali, Io mangio da sola, Minestre e Zuppe, Primi Piatti, RICETTE

Minestra d’orzo, fave e pomodorini

minestra orzo fave e pomodorini

Buona domenica! Cosa avete preparato di buono per pranzo? Io ho fatto le fajitas di pollo e poi un dolcetto al cioccolato che ora sta raffreddando. E in forno c’è un pane  a lievitare.
Mattinata fruttuosa in cucina…ora dovrei stirare ma non ne ho proprio voglia! Una piccola pausa per scrivere il post e poi vedrò cosa fare 🙂

Oggi una ricetta con le fave, che non sono mai state un alimento molto presente nella cucina della mia famiglia. Infatti le ho assaggiate per la prima volta solo lo scorso anno, sempre cotte però…crude le devo ancora assaggiare!
Dopo averle abbinate al cous cous e al radicchio e pecorino ho deciso di fare una minestra…visto il brutto tempo e il freddo dei giorni passati l’ho mangiata più che volentieri!

Continue reading…

Cereali, Io mangio da sola, Piatti Unici, Primi Piatti, RICETTE

Avena con asparagi, uova e semi di papavero

avena con asparagi uova e semi di papavero

avena con asparagi uova e semi di papavero

Mi piacciono particolarmente queste ricette improvvisate all’ultimo minuto e dal risultato molto, molto soddisfacente!
Asparagi freschi e due uova nel frigo, un sacchettino di avena in dispensa, due pentole e mezz’ora di tempo ed ecco pronto un piatto ricco di sapore e di colore, un piatto unico completo perfetto per pranzo.

Ora vi lascio la ricetta e vi auguro buon pomeriggio…io lo passerò sistemando due o tre cose in casa e qualche pianta, che dopo l’inverno passato al coperto, ha bisogno di sole ed aria aperta!

Continue reading…

Cereali, Io mangio da sola, Primi Piatti, RICETTE

Orzotto con rape, crescenza e timo

In questo periodo sto cercando di mangiare verdure sempre diverse, ho provato per la prima volta il sedano rapa che è buonissimo e che ricomprerò al più presto e, dopo un po’ di anni, nella mia cucina sono rientrate le rape.
Qualcuno l’ho cucinata semplicemente in padella con un po’ d’olio e prezzemolo mentre qualcun’altra l’ho utilizzata per la ricetta che vi propongo oggi, un risotto fatto però con l’orzo (da qui orzotto) sfumato con la birra, mantecato con crescenza e insaporito con timo. Ho cucinato questo piatto con quasi 39 di febbre, ma il risultato è stato soddisfacente lo stesso!:)
INGREDIENTI
per 1 persona
70 gr di orzo perlato
150/200 gr di rape
1 cucchiaio d’olio
un pezzetto di cipolla
1 bicchierino di birra chiara
500/550 ml di brodo vegetale caldo
timo secco
una decina di pinoli
circa 50 gr di crescenza
Tritare la cipolla. Lavare le rape, sbucciarle e tagliarle a pezzettini. Sciacquare l’orzo sotto l’acqua corrente e tenere da parte. Scaldare l’olio in una pentola e unirvi la cipolla, farla appassire per qualche secondo, unire l’orzo e bagnare con la birra, far evaporare e unire il brodo vegetale e le rape. Portare a cottura (nel mio caso 30 minuti) aggiungendo man mano il brodo caldo.
Tostare leggermente in un pentolino antiaderente i pinoli.
Una volta cotto mantecare con la crescenza, aggiungere il timo e i pinoli tostati e servire ben caldo.
-la quantità di brodo usato dipenderà dai tempi di cottura dell’orzo, io ho utilizzato un orzo con un tempo di cottura di 30 minuti e più o meno mezzo litro di brodo.
Cereali, Insalate, Primi Piatti, RICETTE

insalata di avena e radicchio con melograno e pistacchi

Iniziamo novembre con un po’ di colore!! Fuori c’è il sole ed una piacevolissima temperatura ma già da domani arriverà la pioggia, mi sa che stasera tirerò in casa il mio ibisco che sta facendo tantissimi fiori e soffre tantissimo il freddo!
La scorsa settimana, una mattina, sono passata a trovare mia zia che mi ha regalato dei bellissimi melograni della pianta del suo giardino. Regalo graditissimo…appena arrivata a casa ne ho subito aperto uno ed utilizzato per una gustosa insalata!
Un piatto veloce preparato con quello che avevo nel frigo e in dispensa ma che mi ha subito conquistato per il mix di sapori e per i suoi bellissimo colori…
INGREDIENTI
per una persona
70 gr di avena
1/2 radicchio (80 gr circa)
una ventina di pistacchi
un melograno piccolo
olio extravergine d’oliva
sale
aceto balsamico
Lessare l’avena in acqua bollente salata per 30 minuti (o quanto indicato sulla confezione). Scolare e lasciare intiepidire leggermente. Tagliare il radicchio a striscioline sottili, lavarlo e asciugarlo bene. Sgranare il melograno e tritare grossolanamente i pistacchi. Riunire tutti gli ingredienti e condire con olio, sale e un goccio di aceto balsamico. Mescolare e servire.
Con questa ricetta partecipo al contest “Ricette d’Autunno” del  blog “A Tutto pepe” e “C’è crisi, c’è crisi!
Cereali, Io mangio da sola, Primi Piatti, RICETTE

grano saraceno con pere, peperoni e zafferano

Ricetta nata un po’ per caso…vedi una cosa e te ne viene in mente un’altra, ecco è stato proprio così!!
Qualche giorno fa passando da Consuelo mi sono ritrovata ad ammirare la sua confettura di pere e zafferano e mi è subito venuto in mente un regalo che mi aveva fatto mia mamma a Natale, una confettura di pere, peperoni e zafferano che io ho prontamente gustato accompagnata da saporiti formaggi.
Perchè quindi non riproporre quell’insieme di sapori in uno dei miei adorati piatti unici? Ne ho approfittato un mezzogiorno che ero a casa da sola e il risultato è stato molto interessante!

INGREDIENTI
per 1 persona

70 gr di grano saraceno
1/2 peperone rosso
1/2 pera non troppo matura
40 gr di feta
1/2 bustina di zafferano
sale
qualche goccia di succo di limone
olio extravergine d’oliva

Lessare il grano saraceno per 25 minuti (o per quanto indicato sulla confezione-l’importante è che sia al dente). Lavare il peperone e tagliarlo a pezzettini. Scaldare un filo d’olio in un pentolino e cuocere i pezzetti di peperone per 10-15 minuti fino a che sono morbidi poi lasciarli intiepidire Lavare la pera e tagliarla a pezzetti (io ho tenuto anche la buccia, voi fate come preferite).
In un vasetto mettere un paio di cucchiai d’olio, il succo di limone, lo zafferano e il sale. Chiudere con il coperchio ed agitare forte per amalgamare bene tutti gli ingredienti.
Scolare il grano saraceno e farlo intiepidire leggermente poi versarlo in una marmitta. Unire i peperoni, la pera e la feta sbriciolata grossolanamente con le mani. Condire con il mix di olio e zafferano, mescolare bene e servire.
Cereali, Primi Piatti, RICETTE

Cous cous con verdure e mandorle

Che giornate stressanti sto passando al lavoro!!!!! Un milione di cose da fare e troppo poco tempo per farle…questo sono sempre i mesi peggiori!!!!
In cucina, però, mi rilasso sempre…non tanto alla sera ma nel weekend sicuramente!!!Lo scorso fine settimana però non ho combinato molto, giusto un paio di ricettine per il blog che vedrete nei prossimi giorni. Domenica, vista la bella giornata, ci siamo concessi un giretto sul lago di Como (e anche qui vi farò vedere qualche foto!!)
Questo piatto risale invece ad un paio di settimane fa…avevo voglia di mangiare il cous cous, dei cavoletti di Bruxelles nel frigo e dei ceci avanzati, e così è nata questa ricetta!!!
INGREDIENTI
per 1 porzione abbondante o 2 piccole
70 gr di cous cous
15 cavoletti di Bruxelles
2 carote
100 gr circa di ceci lessati
1 cucchiaio d’olio extravergine d’oliva
1 spicchio d’aglio
spezie per cous cous
mandorle a lamelle
Pulire i cavoletti di Bruxelles, lavarli e tagliarli a metà (o in 4 se sono grossi). Scaldare un paio di cucchiai d’olio in una pentola con uno spicchio d’aglio e un cucchiaino di spezie per cous cous. Quando l’olio avrà preso sapore eliminare l’aglio e unire i cavoletti, bagnare con un goccio d’acqua, coprire con un coperchio e cuocere per 5 minuti.
 Sbucciare le carote, tagliarle a tocchetti e unirle ai cavoletti.
Bagnare con un goccio d’acqua, se necessario, e cuocere per 7-8 minuti quindi unire i ceci, mescolare e far insaporire ancora per 3-4 minuti. 
Cuocere il cous cous come indicato sulla confezione (per me 3 minuti in acqua bollente), sgranarlo con una forchetta e miscelarlo alle verdure. Completare con qualche mandorla e servire.
Cereali, Io mangio da sola, Primi Piatti, RICETTE

Farro con carciofi, acciughe e olive taggiasche

Se amate i sapori forti il piatto di stasera fa per voi!!!
Come succede spesso vi propongo il mio pranzo del sabato mezzogiorno, cioè quando riesco a sperimentare al meglio le idee che mi passano per la testa!!! Mio marito vuole sempre la pasta con il ragù, e così io sono libera di cucinare quello che più mi attira in quel momento, sempre con un occhio alla velocità di preparazione.
Vi propongo quindi questa idea….un condimento a base di carciofi, insaporiti da aglio, acciughe e olive taggiasche. Io l’ho utilizzato in abbinamento al farro ma è un’ottima idea anche per una pasta!
INGREDIENTI
per 1 persona70 gr di farro
1 carciofo grosso o 2 piccoli
5-6 filetti d’acciughe sott’olio
2 cucchiai di olive taggiasche
1 spicchio d’aglio
1 cucchiaio d’olio extravergine d’oliva

Lessare il farro in abbondante acqua salata. Nel frattempo eliminare le foglie dure e la barbetta interna del carciofo e tagliarlo a fettine sottili. Scaldare l’olio in una pentola con lo spicchio d’aglio e 2 filetti d’acciuga. Quando l’olio avrà preso sapore e le acciughe si  saranno sciolte eliminare l’aglio e unire i carciofi. Bagnare con un goccio d’acqua e cuocere per una decina di minuti, fino a che i carciofi sono morbidi.

Tagliare i filetti d’acciuga rimasti a pezzettini. Scolare il farro e versarlo nella pentola con i carciofi, unire anche le olive e i pezzetti d’acciuga, mescolare e servire.

Con questa ricetta partecipo al contest di Erika e Michela  “La rivincita dei cereali”

 

Cereali, Primi Piatti, RICETTE

Gratin di quinoa con pomodori secchi e porri

Stasera riesco a collegarmi un attimo prima di cena…stasera mangeremo una torta salata con la verza che ho appena preparato e che sta cuocendo in forno, quindi ho un po’ di tempo da dedicare a me e a voi!
Stasera vi presento il mio pranzo di sabato…un piatto nato per caso che mi ha piacevolmente sorpreso.
A dire la verità ho leggermente abbondato con il peperoncino, era veramente piccante ma l’ho finito comunque in un attimo!!!! Saporito, gustoso…veramente buonissimo!!!!
INGREDIENTI
per 1 persona
70 gr di quinoa
1 pezzetto di porro
3 pomodori secchi
un cucchiaio d’olio
peperoncino
pecorino o parmigiano grattugiato (per me pecorino)
Lessare la quinoa per il tempo indicato sulla confezione (per me 20 minuti).Scaldare l’olio con il peperoncino, tagliare il porro a rondelle e poi a pezzetti ed unirlo all’olio. Unire qualche cucchiaio d’acqua e cuocere per una decina di minuti. Tagliare a pezzetti i pomodori secchi e unirli al porro, lasciare insaporire per qualche minuto. Scolare la quinoa e unirla al condimento, mescolare bene e trasferire in una pirofilina da forno. 
Cospargere con il formaggio grattugiato e passare in forno caldo per una decina di minuti, più qualche minuto sotto il grill. Servire ben caldo.
Con questa ricetta partecipo al WHB di questa settimana, ospitato da Carla Emilia del blog “Un’ arbanella di basilico
Per chi non lo sapesse il WHB è una raccolta settimanale che ha per
protagonista i frutti della terra: verdura, frutta, erbe aromatiche,
cereali, ecc.
Nato nel 2005 da un’idea di Kalyn (Kalyn’s Kitchen) continua ad essere pubblicato tuttora. Dal 2008 l’organizzatrice internazionale dell’evento è Halo (Cook almost anything at least once), mentre l’organizzatrice della versione italiana è Brii (Briggishome).
Cereali, Insalate, Primi Piatti, RICETTE

Insalata di 5 cereali con rucola, pinoli e ricotta salata

Finalmente sembra sia arrivato il caldo e il tempo di mangiare gustose insalate come quella che vi propongo stasera, che in realtà ho in archivio da più di un mese!
Di solito mi preparo queste insalate piatto unico il sabato mezzogiorno, ma anche da portare al lavoro sarebbe perfetta…non è troppo lunga e difficile da fare ed è un piatto equilibrato e sano, cosa che non guasta mai soprattutto in estate!
INGREDIENTI
per 1 persona
70 gr di Zuppah 5 cereali “Melandri Gaudenzio
50 gr di pomodori datterini
rucola (circa 70 gr), già pulita
una decina di olive nere
ricotta salata
un cucchiaio di pinoli
olio extravergine d’oliva
Lessare la zuppa al dente (circa 35 minuti), scolarla e farla intiepidire.
Frullare circa metà della rucola con olio e un pochino di ricotta salata. Condire i cereali con la crema di rucola e versarli in un piatto o in una ciotola. Unire i pomodorini tagliati a metà, le olive snocciolate e tagliate a pezzetti, i pinoli precedentemente tostati in un pentolino antiaderente, e la restante rucola. Completare con scaglie di ricotta, ancora un goccio d’olio e pepe.
Io non ho aggiunto sale, perchè a mio parere con ricotta salata e olive era già saporita a sufficienza.
CON QUESTO PIATTO VI RICORDO L’APPUNTAMENTO MENSILE CON IL CONTEST “DI CUCINA IN CUCINA“, QUESTO MESE OSPITE SUL MIO BLOG!!!!
IL TEMA E’ “FRUTTA SECCA NEI PIATTI SALATI”
 
Cereali, Primi Piatti, RICETTE

Cinque cereali con verdure al forno, mandorle e glassa di aceto balsamico

Che giornate meravigliose!! Sembra proprio estate! Uscire dall’ufficio e trovare 24 gradi è estremamente piacevole:)
Il piatto che vi propongo stasera ha proprio i colori della bella stagione…un mix di cinque cereali condito con melanzane e peperoni cotti in forno, abbinato a croccanti mandorle tritate e a qualche goccia di glassa di aceto balsamico…una vera delizia! Credetemi!!!
Io l’ho mangiato tiepido ma immagino sia perfetto gustato a tutte le temperature:)
INGREDIENTI
x 2 persone
160 gr di Zuppah selezione di 5 cereali “Melandri Gaudenzio
1 peperone rosso
1 melanzana
una decina di mandorle 
glassa di aceto balsamico
 un rametto di rosmarino
olio extravergine
sale
Lavare e pulire la verdura, tagliarla a pezzetti e metterla in una teglia da forno. Condire con olio e rosmarino e cuocere in forno ventilato già caldo a 200° per 30 minuti, mescolando a metà cottura e salando alla fine.
Lessare i cereali per circa 30 minuti (o quanto riportato sulla confezione). 
 
Lasciar intiepidire sia le verdure che i cereali, poi mischiarli insieme e completare con mandorle tritate e qualche goccia di aceto balsamico.

Cereali, Primi Piatti, RICETTE, Senza categoria

Orzo con lenticchie e cipolle caramellate

Come nevica!!!!! Ha cominciato ieri sera e non ha più smesso!!!
Spero vivamente che smetta al più presto, per ora le strade sembrano pulite ma tutt’intorno è di un bianco accecante! Finirà quest’inverno??? Sono proprio stufa di mettere maglioni su maglioni, stivali, sciarpa e guanti:)
Oggi vi propongo un delizioso piatto unico, dove s’incontrano due tra i miei alimenti favoriti…le lenticchie e le cipolle caramellate! Insieme direi che ci stanno divinamente!
INGREDIENTI
per 1 persona
60 gr di orzo perlato biologico “Melandri Gaudenzio
60 gr di lenticchie gran selezione “Melandri Gaudenzio
1/2 cipolla gialla
2 foglie di salvia
2 cucchiai rasi di zucchero
aceto bianco
olio extravergine
sale
pepe nero
Lessare le lenticchie in acqua non salata, con le foglie di salvia per circa 25 minuti dall’ebollizione. Scolarle e tenerle da parte.
Quindi lessare l’orzo per circa 35 minuti. Nel frattempo tagliare la cipolla 
a fettine spesse circa 3-4 mm. 
Mettere 2 cucchiai d’olio in una pentola antiaderente, unire le cipolle, mescolare, unire lo zucchero e bagnare con una spruzzata di aceto. Far evaporare per qualche secondo, salare, mettere il coperchio e cuocere per circa 25 minuti, fino a che le cipolle sono morbide e leggermente caramellate. Unire le lenticchie e lasciare insaporire per qualche minuto. Scolare l’orzo e aggiungere anch’esso nella pentola con le cipolle e le lenticchie, mescolare bene. Completare con una macinata di pepe nero e servire.
CONSIGLIA Risotto al salto