Category

Carne

Carne, RICETTE, Secondi Piatti

Lonza alla birra con mele, cipolle e paprika affumicata

lonza alla birra con mele e paprika

Da tre giorni un fortissimo mal d’orecchio mi sta tenendo compagnia, è veramente fastidioso…al mattino quasi non lo sento poi il dolore cresce via via nella giornata. Mi ha rovinato il weekend, avevo in mente 3 ricette da provare ed invece sono riuscita a fare solo questa, ieri per pranzo.

Non sono per niente brava a cucinare la carne, qui sul blog infatti ci sono pochissime ricette. In casa mia si mangiano principalmente pollo e tacchino, qualche volta il maiale e praticamente mai la carne rossa (forse una o due volte all’anno gli hamburger).
Ma il tema di questo mese del contest “Sedici-L’alchimia dei sapori) era proprio la carne, e non potevo non partecipare! Tra tutti gli abbinamenti proposti ho scelto quello maiale/mele che avevo avuto occasione di sperimantare già qualche anno fa e che mi era piaciuto molto.
Ho scelto di fare un’arrosto di lonza, insaporito da paprika affumicata, avvolto nella pancetta e cotto in forno insieme a mele e cipolle rosse, anch’esse insaporite dalla paprika. Il tocco finale, la birra alla mela renetta, che ha completato il piatto donandoli un profumo ed un’aroma buonissimi!

Continue reading…

Carne, RICETTE, Secondi Piatti

arrosto di tacchino con salsa alla zucca e senape

Eccomi di ritorno dopo una settimana di assenza per presentarvi una nuova ricetta con la zucca, regina dell’autunno e, in questo momento, della mia cucina!
Ho preparato questo arrosto un paio di domeniche fa per pranzo, un secondo semplicissimo cotto in pentola a pressione accompagnato però da una salsa dal sapore particolare e aromatico che mi sono inventata lì per lì. Devo dire che il risultato è stato veramente delizioso, vi va di provarla?
INGREDIENTI
900 gr di fesa di tacchino
140 gr di pancetta
1/2 bicchiere di vino bianco
1/2 bicchiere abbondante di brodo vegetale
1 cucchiaio d’olio extravergine d’oliva
rosmarino
pepe
sale
Per la salsa:
300 gr di zucca
1 cipollina borettana (o un pezzetto di cipolla)
1 cucchiaio pieno di semi di senape gialla
2 cucchiai di aceto bianco
1 cucchiaino e mezzo di zucchero di canna
2 cucchiai di panna
1 cucchiaio d’olio extravergine d’oliva
sale
Fare delle piccole incisioni su tutti i lati della carne e inserirvi
degli aghi di rosmarino. Cospargere di pepe nero e stenderlo su tutta la
superficie con le mani. Rivestire con le fette di pancetta e legare con
spago da cucina, inserendo un rametto di rosmarino tra la pancetta e lo
spago. Scaldare l’olio nella pentola a pressione e far rosolare la
carne da tutti i lati, bagnare con il vino e il brodo, chiudere la
pentola e cuocere per mezz’ora dal fischio. Lasciare riposare nella pentola
chiusa per una mezz’oretta, poi aprirla e far rosolare ancora una decina
di minuti l’arrosto.
Mettere i semi di senape in una bicchiere con l’aceto e lasciare
macerare per un’oretta. Pulire la zucca e tagliarla a pezzetti. Tritare
finemente la cipolla. In un pentolino antiaderente scaldare l’olio e
farci appassire la cipolla quindi unire la zucca e lo zucchero di canna,
bagnare con un goccio d’acqua e cuocere fino a che la zucca è morbida.
Lasciare intiepidire.
Mettere nel bicchiere del frullatore la zucca, la senape con l’aceto e la panna e frullare fino ad ottenere un composto cremoso. Servire l’arrosto tagliato a fette con la salsa tiepida.

Con questa ricetta partecipo al contest “Orange is the new black” del blog “One pancake in a million” e “Col kitchen & Photos”

http://blog.giallozafferano.it/colkitchenphotos/orange-is-the-new-black-gli-scones-zucca/
Carne, RICETTE, Secondi Piatti

Cosciotto di maiale e patate alla birra e paprika affumicata (in pentola a pressione)

Come ho già detto più volte non amo molto la carne…mangio quasi esclusivamente pollo, ma ogni tanto spunta qualcosa che m’incuriosisce e allora provo a cucinarlo!
E’ il caso di questo pezzo di cosciotto di maiale, l’avevo nel freezer da qualche settimana e così, domenica, mi sono lanciata nella sua preparazione. 
Ho deciso di cuocerlo nella pentola a pressione, così da risparmiare un po’ di tempo, insieme a delle patate a pezzetti. Il tutto bagnato con la birra e aromatizzato con della paprika affumicata, mio recentissimo acquisto in un nuovo negozio che hanno aperto a Como!!!
INGREDIENTI
1 pezzo di cosciotto di maiale da circa 1 kg
circa 500 gr di patate
1 bicchiere e mezzo (abbondante) di birra
1 pezzetto di cipolla
1 cucchiaino raso di paprika affumicata
rosmarino
pepe nero
olio extravergine d’oliva
Praticare dei taglietti con la punta di un coltello nella carne e inserirvi qualche ago di rosmarino, poi cospargere con pepe nero, massaggiando un po’ la carne per farlo aderire bene.
Scaldare un paio di cucchiai d’olio nella pentola a pressione, unire la cipolla tritata e qualche ago di rosmarino, quindi far rosolare la carne da tutti i lati. Bagnare con un bicchiere abbondante di birra, chiudere il coperchio e cuocere per 30 minuti dal fischio.

Sbucciare le patate e tagliarle a pezzettoni. Far sfiatare la pentola, unire le patate e la birra rimasta, quindi chiudere nuovamente il coperchio e cuocere per 10 minuti dal fischio. Lasciare riposare una decina di minuti poi aprire la pentola, tagliare la carne a fette e servirla accompagnata dalle patate e dal sughetto che si sarà formato.

Carne, RICETTE, Secondi Piatti

Coscia d’anatra all’arancia

Qualche settimana fa ho trovato le cosce d’anatra in offerta al supermercato…non le avevo mai cucinate e neanche mai mangiate ma la curiosità l’ha fatta da padrona e non ho potuto fare a meno di comprarle!!!
Mi è subito venuto in mente l’abbinamento più classico, quello con l’arancia…ho cercato in internet, ho chiesto un po’ in giro e alla fine ho fatto un mix di tutte le ricette e ho sperimentato (per me sola, che mio marito non gradisce…)!!!! Devo dire che il risultato è stato soddisfacente, ci riproverò sicuramente!
Potrebbe essere anche un’idea per il pranzo di Natale, non trovate? Io sto preparando il menù per il pranzo di S. Stefano…so solo che come secondo farò l’arrosto di tacchino con salsa al vino rosso e melograno e come dolce gli sformatini di panettone con salsa al cioccolato…voi cosa preparate di buono?
INGREDIENTI
per 1 persona

1 coscia d’anatra (circa 400 gr)
il succo di un’arancia
la scorza di un’arancia
una carota
1 gambo di sedano
un pezzetto di cipolla
un rametto di rosmarino
1 cucchiaio di zucchero di canna
salsa di soia
olio extravergine
In una pentola antiaderente scaldare un goccino d’olio con il rosmarino e la scorza d’arancia tagliata a julienne. Unire l’anatra e farla rosolare da tutti i lati, quindi bagnare con il succo d’arancia e aggiungere la carota, la cipolle e il sedano tagliati a pezzettini. Coprire con un coperchio e cuocere per 40 minuti (aggiungendo un goccio d’acqua se dovesse asciugarsi troppo).

A questo punto unire lo zucchero di canna e la salsa di soia e proseguire la cottura per 10-15 minuti, girando spesso la carne in modo di farla insaporire da tutti le parti. Servire ben calda.
Carne, RICETTE, Secondi Piatti

Brasato…a modo mio

Il sottotitolo di questo post potrebbe essere “come fare un brasato che piaccia a mio marito”!!:)
Premetto quindi che questa non è la vera ricetta del brasato…non ho marinato la carne nel vino ma l’ho usato solo in cottura, non ho usato spezie varie tipo chiodi di garofano (che io adoro ma che non posso proprio utilizzare) ma solo salvia, rosmarino e pepe e ho utilizzato la pentola a pressione per accorciare un po’ i tempi…così può essere tranquillamente preparato anche la sera, se arrivate a casa da un’ora decente dall’ufficio!!!
Il risultato è stato comunque ottimo, con una salsa saporita e cremosa al punto giusto e un bel piatto di polenta taragna d’accompagnamento. Spero vi piaccia, questa è la ricetta…
INGREDIENTI
700 gr di scamone di manzo
2 carote
2 gambi di sedano
1/2 cipolla
300 ml di vino rosso di ottima qualità
1 bicchiere d’acqua
2 foglie di salvia
un ramettino di rosmarino
2 cucchiai d’olio extravergine
sale grosso
pepe

polenta per accompagnare

 

Scaldare l’olio nella pentola a pressione aperta con la salvia e il rosmarino, unire la carne e farla rosolare da tutti i lati. Unire il vino, l’acqua e  le verdure lavate e tagliate a pezzettoni, salare e pepare. Chiudere la pentola e cuocere per un’ora dal fischio. Spegnere il fuoco e lasciare riposare nella pentola chiusa per mezz’oretta. 
Togliere la carne, tenerla in caldo e frullare il sughetto di vino e verdure. Servire il brasato a fette cosparso dalla salsa e accompagnato da polenta calda.
Com questa ricetta partecipo al “Colors & Food” di novembre
http://colorsandfood.blogspot.it/2013/11/novembrei-toni-del-rustico.html

e al quarto contest di “Ca’ Versa

Carne, RICETTE, Secondi Piatti

Arrosto di tacchino con salsa al vino rosso e melograno

Come ho già detto qualche volta non mangio tantissima carne, e quando la mangio pollo e tacchino sono le mie preferite. Se la cucino in settimana me la cavo con preparazioni veloci…petto di pollo grigliato o piatti unici tipo pollo al curry con riso e similari ma, ogni tanto, per il pranzo della domenica mi piace anche preparare un’arrosto…non sono particolarmente brava, anche stavolta mi sono affidata alla mia pentola a pressione, e devo dire che il risultato è stato ottimo! Morbido e per niente asciutto, e la salsina di accompagnamento è veramente buona!!!
Nelle foto vedrete la salsa non frullata…io poi l’ho fatto e ve lo consiglio…
Io l’ho accompagnato con delle cipolline in agrodolce, se ne volete una versione un po’ particolare qui trovate una ricetta!
INGREDIENTI
700 gr di fesa di tacchino
120 gr di pancetta
pepe nero
rosmarino
un bicchierino di vino rosso
un bicchierino di brodo vegetale
2 cucchiai d’olio

Per la salsa:
Un pezzetto di porro
1 bicchiere di vino rosso
il succo di una melagrana

 
Fare delle piccole incisioni su tutti i lati della carne e inserirvi degli aghi di rosmarino. Cospargere di pepe nero e stenderlo su tutta la superficie con le mani. Rivestire con le fette di pancetta e legare con spago da cucina, inserendo un rametto di rosmarino tra la pancetta e lo spago. Scaldare l’olio nella pentola a pressione e far rosolare la carne da tutti i lati, bagnare con il vino e il brodo, chiudere la pentola
e cuocere per 20 minuti dal fischio. Lasciare riposare nella pentola chiusa per una mezz’oretta, poi aprirla e far rosolare ancora una decina di minuti l’arrosto.
Preparare la salsa: tritare il porro e farlo appassire in un pentolino con un filo d’olio, unire il vino rosso e portare ad ebollizione, quindi unire il succo di melagrana e lasciare restringere della metà circa. 
Frullare la salsa e servirla con l’arrosto tagliato a fette.

Con questa ricetta partecipo al  quarto contest di Ca’ Versa

http://agriturismocaversa.blogspot.it/p/terzo-contest-di-ca-versa.html

Carne, RICETTE, Secondi Piatti

Polpette di pollo alle mele con salsa alla senape e paprika

 Adoro le polpette! E a chi non piacciono? 
Questa volta ho voluto a provare a farle in un modo un po’ diverso dal solito, aggiungendo un po’ di mela tritata nell’impasto e accompagnandole da una salsina aromatizzata alla senape, da riso Thai bollito e da mele cotte un po’ speziate, dove il dolce della frutta viene smorzato dal piccante della paprika. Il risultato? Un gustosissimo piatto dolce-salato!!!
 E’ più di un mese che ho in archivio questo piatto, vi confesso che non mi piacciono le foto, per questo ho aspettato tanto a pubblicarlo…ma la ricetta merita veramente, per cui eccola qui!
INGREDIENTI
per 1 porzione abbondante
Per le polpette:
200 gr circa di petto di pollo
1/4 di mela
un pezzetto di cipolla
2 cucchiai di pangrattato
senape in polvere
sale

Per la salsa:
100 ml di panna da cucina
senape

Per accompagnare:

1/4 di mela
paprika forte
riso thai bollito


Preparare le polpette: in un robot da cucina tritare il pollo con la cipolla, la mela sbucciata, il pangrattato, il sale e una spolverata di senape in polvere. Formare con il composto ottenuto delle polpettine più o meno della dimensione di una noce. Scaldare in un pentolino 4-5 cucchiai di olio extravergine e cuocervi le polpettine, girandole da tutti i lati, per circa 15 minuti. Sbucciare il restante quarto di mela
e tagliarlo a  cubetti. Scolare le polepttine dall’olio e tenerle in caldo. Far rosolare nell’olio delle polpette i pezzetti di mela per 3-4 minuti poi scolarli e cospargerli di paprika, tenere in caldo.Per la salsa, scaldare in un pentolino al panna  e sciogliervi la senape. 
 Servire le polpettine cosparse con la salsa di senape e una sploverata di paprika. Accompagnare con le mele cotte e con riso thai bollito.
Con questa ricetta partecipo al contest Dolce&Salato di “A tutto pepe” e “Giochi di zucchero
Carne, RICETTE, Secondi Piatti

Pollo e peperoni grigliati con salsa agrodolce

Alla fine mi sono ammalata anch’io…raffreddore, mal di gola, mal di testa…con questi sbalzi di temperatura non poteva essere altrimenti! Venerdì quasi 30 gradi, oggi 18…non è stato per niente un weekend piacevole!!!
Adoro i peperoni, sono una delle mie verdure preferite…e così dopo quelli ripieni che vi ho proposto in settimana (e che qualcuno ha già provato…grazie Gio!!), oggi ve li propongo in un’altra versione…grigliati e accompagnati da petto di pollo e da una gustosissima salsina agrodolce! Ho trovato la ricetta della salsa su un libro dedicato al peperoncino che s’intitola “Re di sapori” e le ho fatto qualche modifica personale, siete pronti per provarla? Ecco il mio pranzo di ieri mezzogiorno!
INGREDIENTI
petto di pollo
peperoni
Per la salsa:
250 ml di acqua
1 cucchiaio di maizena
7 cucchiai di zucchero di canna
5 cucchiai di aceto bianco
3 cucchiai di succo di lime
4 cucchiai di ketchup
qualche goccia di tabasco
1 cucchiaino di salsa di soia
un pezzetto di peperoncino fresco
1 cucchiaino di vermouth bianco
Mettere l’acqua in un pentolino e scioglierci la maizena, unire tutti gli ingredienti tranne il vermouth (il peperoncino va tagliato a rondelle sottili).

Portare ad ebollizione a fuoco basso e cuocere fino a che la salsa comincia ad addensare. Togliere dal fuoco e frullare con un minipimer. Aggiunger il vermouth.Trasferire in una ciotola e lasciar raffreddare completamente.
Grigliare il petto di pollo e i peperoni e servirli accompagnati dalla salsa.

Con questa ricetta partecipo al “Colors & Food” di giugno…rosso e azzurro!

Carne, RICETTE, Secondi Piatti

Polpette di pollo con fagioli alla paprika

Mi ero proprio illusa che il bel tempo fosse finalmente arrivato e invece no! Giovedì sono uscita dall’ufficio in pausa e c’erano 27 gradi…ieri, stessa ora, 9 gradi!!! Altro che maniche corte, ho ritirato fuori cappotto e maglione di lana:( , vuol dire che per il cambio armadi aspetterò ancora per un po’!
Oltretutto piove da venerdì, ha fatto anche un temporale fortissimo con grandine…hanno fatto vedere Como persino al telegiornale!
Ma ora basta lamentarsi del tempo…gustiamoci insieme queste polpettine! E’ un po’ che le ho in archivio, forse un paio di mesi; le ricette da pubblicare sono sempre tante e così, a volte, qualcuna rimane lì ferma per un po’!!!
INGREDIENTI
per 2-3 persone
400 gr circa di petto di pollo
100 gr di bologna
1 uovo
4-5 cucchiai di parmigiano grattugiato
400 gr di passata di pomodoro
120 gr di fagioli borlotti di Lamòn “Melandri Gaudenzio
paprika forte
un pezzetto di cipolla
prezzemolo tritato
olio extravergine
Lasciare a bagno i fagioli per 6 ore, poi lessarli in acqua non salata per mezz’ora (non devono essere completamente cotti). Tritare il petto di pollo e la bologna, unire l’uovo e il parmigiano grattugiato e amalgamare bene tra di loro gli ingredienti.
Formare delle polpettine grandi più o meno come una noce. Tagliare la cipolla a fettine sottili e farla appassire con un paio di cucchiai d’olio e un cucchiaino raso di paprika forte, unire la passata di pomodoro e quando bolle aggiungere i fagioli e la polpettine, mescolare delicatamente per non farle rompere. Coprire con un coperchio e cuocere per circa mezz’ora. Cospargere di prezzemolo tritato e servire.
Ringrazio Giulia del blog “Cooking with Julia” per avermi donato questo dolcissimo premio
Secondo le regole del premio dovrei donarlo a 12 “sweet blog”…come al solito, lo regalo  a tutti voi che mi seguite! Rispondo volentieri a queste dolcissime domande…
. Biscotti o torta? Sicuramente torta…di quelle semplici adatte alla colazione
. Cioccolato e vaniglia? Cioccolato…extrafondente
. Qual’è il tuo spuntino dolce preferito? Un muffins, di qualsiasi genere
. Quando hai maggiormente voglia di cose dolci? La sera
. Se avessi un soprannome dolce, quale sarebbe? A questa proprio non so cosa rispondere…
E ringrazio anche Hoda del blog “Spazio di Hoda” per aver pensato a me, donandomi quest’altro premio
Anche qui, riporto ciò che ho appena scritto…lo dedico a tutti voi!
E ora dovrei dirvi 7 cose di me…
. mi piace cucinare di tutto, tranne la carne
. odio stirare, ma devo farlo purtroppo…
. adoro i profumi speziati
. mi piacciono molto le piante grasse, ne ho una da circa 15 anni
. adoro i colori…non vedo l’ora di mettere via i maglioni di lana per poter indossare magliette colorate
. ho tantissimi orecchini
. ho un’armadio pieno di borse!
Carne, RICETTE, Secondi Piatti

Lonza alla birra (in pentola a pressione) con patate arrosto

Che tempo pazzo!!!! Ieri sembrava primavera…freddo si, ma con un sole e un cielo blu da favola…oggi nevica, e sta cominciando anche a rimanere giù!!! Basta neve!!!!!!!! 
Ormai siamo in primavera!
Quella di oggi è la ricetta perfetta per il pranzo della domenica…io l’ho preparata lo scorso weekend ed è stata molto gradita sia da me che da mio marito! La lonza, cotta in pentola a pressione, rimane morbida e per niente asciutta e le patate, cotte con la buccia, personalmente mi fanno impazzire!

INGREDIENTI
per 2-3 persone
800 gr di lonza di maiale
1 bicchiere e mezzo di birra scura
1/2 bicchiere d’acqua
uno spicchio d’aglio
rosmarino
olio extravergine
sale
pepe nero

500 gr di patate rosse (quelle da mangiare con la buccia)
olio extravergine
sale 
rosmarino
Tritare il rosmarino. Cospargere la carne con pepe nero macinato e rosmarino tritato, facendoli aderire per bene da tutti i lati. Far rosolare nella pentola a pressione aperta uno spicchio d’aglio in camicia con 2 o 3 cucchiai d’olio, eliminare l’aglio e unire la carne facendola rosolare bene da tutti i lati. Bagnare con la birra e l’acqua, salare, chiudere la pentola e cuocere per 25 minuti dal fischio.
Far riposare 15-20 minuti prima di aprire la pentola.
Lavare bene le patate e tagliarle a pezzetti. Metterle in una pentola, coprirle d’acqua fredda e cuocerle per 5 minuti da quando l’acqua inizia a bollire. Far scaldare 2-3 cucchiai d’olio con qualche ago di rosmarino in una pentola antiaderente, unire le patate scolate, mescolare e chiudere con un coperchio.
Cuocere per 20-30 minuti, fino a quando le patate sono morbide e ben dorate.

Togliere l’arrosto dalla pentola, tagliarlo a fettine. Rimettere le fette nella pentola e far asciugare un pochino il sughetto che si è formato sul fondo, girare le fettine di tanto in tanto. Servire l’arrosto cosparso con il suo sughetto e accompagnato dalle papate.
Carne, RICETTE, Secondi Piatti

Pollo fritto (con impanatura di mandorle, sesamo e peperoncino) e verdure croccanti

Finalmente ha smesso di nevicare!!! Fino a metà mattina scendevano dei fiocchi grossissimi e intorno era tutto bianco…da un momento all’altro ha smesso ed è uscito il sole! Devo dire che quest’ultimo mi piace decisamente di più della neve, che crea tanti disagi sulle strade…
In genere non amo i fritti, se li preparo una volta all’anno è tanto, ma avevo del petto di pollo in freezer e così domenica ho deciso di preparare questo piatto…devo dire che mi è piaciuto moltissimo!
INGREDIENTI 
per 1 persona
Per il pollo:
100 gr di petto di pollo a fettine sottili
una decina di mandorle pelate
semi di sesamo Melandri Gaudenzio
pangrattato
peperoncino fresco
sale
1 uovo
farina
olio di semi d’arachide per friggere
Per le verdure:
1 carota
1 zucchina
olio di semi d’arachide per friggere
Tritare grossolanamente le mandorle con un pezzetto di peperoncino. Versare il trito ottenuto in un piatto e unire un paio di cucchiai di semi di sesamo e un po’ di pangrattato.
Sbattere l’uovo in una fondina con un pizzico di sale. Mettere la farina in una piatto.
Tagliare le fettine di pollo in due o tre parti (ogni pezzetto sarà di circa 5-6 cm). Passare il pollo prima nella farina, poi nell’uovo sbattuto e poi nel mix di mandorle, pangrattato e sesamo. Far scaldare l’olio in una pentola e friggere il pollo per qualche minuto, rigirandolo una volta, finchè è bello dorato.

Per la verdura, tagliare a julienne la parte più esterna della zucchina e della carota. Friggerle in olio caldo per circa 5 minuti.
Con questa ricetta partecipo al contest CRE-AZIONI IN CUCINA de “L’ennesimo blog di cucina
Carne, RICETTE, Secondi Piatti

Polpettone saporito ai wurstel e speck …e una bella notizia!

Ho appena ricevuto una bellissima notizia…ho vinto il mio primo contest!!!!
E per questo vorrei ringraziare Morena, che con il suo “Un dolce al mese” ci delizia sempre con ricette golosissime e che questo mese ha deciso di premiare la mia torta al cioccolato fondente e mela, e Ombretta, giudice del mese di gennaio 
che ha selezionato la mia torta tra le finaliste!
GRAZIE RAGAZZE!!!!!!
Oggi vi propongo la ricetta di un polpettone saporito e goloso che ho preparato ieri per pranzo…ripieno di wurstel e avvolto nello speck! A noi è piaciuto molto…voi che ne dite?
INGREDIENTI
per 3-4 persone
500 gr di macinato di suino
6 wurstel piccoli
120 gr di speck
4 cucchiai di parmigiano grattugiato
1 uovo
prezzemolo tritato
pangrattato
pepe nero
olio extravergine
sale
Per praticità e manovrabilità io ho preparato due polpettoni…
Mettere la carne macinata in una ciotola, unire l’uovo, il parmigiano, il prezzemolo tritato, un pizzico di sale e una macinata di pepe. Miscelare il tutto con le mani, incorporando per bene tutti gli ingredienti.
Dividere in due l’impasto ottenuto, metterne metà su un foglio di carta forno e schiacciarla creando più o meno un rettangolo, metterci al centro 3 wurstel e, 
con l’aiuto della carta forno, formare un rotolo. 
Non so se mi sono spiegata bene, aggiungo una foto per rendere più chiaro il procedimento…
Ripetere l’operazione con l’altra metà della carne. Passare i due polpettoni nel pangrattato e farli rosolare da tutti i lati in una pentola antiaderente con un cucchiaio d’olio.
Toglierli dalla pentola e farli intiepidire. A questo punto avvolgerli nelle fettine di speck, metterli in una teglia da forno e  cuocerli in forno ventilato a 190° per 40-45 minuti (per i primi 30 minuti coprire con un foglio di alluminio). Noi l’abbiamo mangiato accompagnato da purè di patate.
Con questa ricetta partecipo la contest di Veronica-Dolci Armonie
CONSIGLIA Biscotti di frolla montata